Il peperoncino in cucina

Il peperoncino è presente in cucina principalmente nelle regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. In queste regioni le pietanze piccanti sono tantissime.
Lo si usa per esaltare i sapori; in Calabria lo si utilizza in quasi tutte le pietanze, ultimamante anche in alcune espressioni dolciarie, nel cioccolato ad esempio.

Principe della cucina “povera”, oggi grandi chef osano nelle loro realizzazioni, esportando le esperienze di cultura meridionale. Non ci sono limiti per il peperoncino, a volontà negli spaghetti con aglio ed olio, nelle zuppe di carne e pesce, nelle cozze – impetapate -, con i fagioli.

Il peperoncino, fresco od essiccato al sole, sta diventando sempre più essenziale nella cucina, possedere quello prodotto in Calabria, contribuisce a garantire un risultato dal gusto eccezionale. nelle dispense non possono mancare quelli seccati al sole, ma neanche elementi più elaborati come l’olio santo, le salse e creme da spalmare sul formaggio.

Ogni trasformazione del peperoncino la si può creare a casa propria. per preparare l’olio santo ci vogliono 50 gr di peperoncino pero ogni litro di olio, il procedimento è semplice. Intero o tagliato a pezzettini si fa macerare il peperoncino nell’olio per 40 giorni. poi si filtra per eliminare i residui. Unica raccomandazione è che l’olio sia extravergine di oliva e di prima spremitura.

Usate il peperoncino come desiderate… cercate di non abusarne, il piccante potrebbe essere esagerato per alcuni gusti… ci vuole abitudine…

Una sola ricetta trovata nel web per concludere.

Calamarata con baccalà, ceci e peperoncino
ingredienti pe 4 persone

350 gr di calamarata
3 cucchiai di olio wxreavergine di oliva
1 ciuffo di rosmarino
2 spicchi di aglio
1 peperoncino secco
100 gr di baccalà bollito nel latte
3 ciuffi di prezzemolo
2 pomodori freschi

Preparazione
in una padella preparate un fondo di olio extravergine con l’aglio e peperoncino trutato, fateli cuoacere, quindi aggiungete il pomodoro tagliato a cubetti ed il rosmarino e condite con il sale, Lasciate cuocere per 5 minuti.
Unite i ceci e fate proseguir la cottura per latri 5 minuti. Fate cuocere la pasta, scolatela e versatela nella padella.
Aggiungete  a questo punto il baccalà sfogliato. lasciate insaporire la pasta sul fuoco e servitela spolverata di prezzemolo tritato.